Benvenuto
HAI PIù DI 18 ANNI ?
Questo sito usa cookie tecnici e cookie per consentire l'analisi statistiche del suo utilizzo, al fine di rendere più rapido e migliore il servizio offerto.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l'installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Quando si dice luppolo

Quando si dice luppolo
Pianta dalle origini antiche, il luppolo che appartiene alla famiglia delle Cannabidace. Non tutti sanno che già  nell'antico Egitto e all'epoca Romana, il luppolo veniva usato per curare diversi disturbi, soprattutto digestivi. I romani consideravano i frutti di questa pianta una vera prelibatezza soprattutto abbinati al mirto, al rosmarino, alla menta per dare vita a infusi dal profumo e dal gusto intenso.

Ai nostri tempi, il suo utilizzo è quasi esclusivamente dedicato alla produzione della birra. E' proprio il luppolo a donarle il tipico sapore amaro e a definire le sfumature dei suoi aromi. In più il luppolo è anche un conservante naturale grazie alle sue proprietà antibatteriche che permettono di preservare la qualità della birra.

Di luppoli ne esistono tante varietà che si differenziano per forma, colore, dimensione e aroma a seconda del luogo di origine. Tra le tipologie di luppolo esistenti, eccone alcune utilizzate dal Birrificio Angelo Poretti per impreziosire le nostre birre:
  • CASCADE: una varietà di origine americana. Il suo aroma leggermente speziato e le note agrumate, che ricordano il pompelmo, donano alle nostre ricette un tocco davvero speciale.
  • COLUMBUS: varietà americana normalmente utilizzata come luppolo da amaro e in grado di fornire leggeri caratteri speziati.
  • EAST KENT GOLDING: classico inglese, fornisce aromi delicati di miele, limone e timo.
  • GOLDING: la sua patria è l'Inghilterra. E' infatti il luppolo tipico di tutte le birre che appartengono alla tradizione inglese dall'aroma speziato e floreale.
  • MOUNTHOOD: coltivato in Oregon, presenta un amaro medio/basso e un aroma speziato e floreale.
  • SAAZ: il luppolo "dall'aroma nobile". La sua terra d'origine è la Repubblica Ceca e il suo aroma delicato racconta una lunga tradizione. Proprio come la qualità delle nostre birre.
  • SORACHI ACE: originario del Giappone, il suo aroma ricorda i profumi dell'incenso e della citronella. Due essenze che donano note di gusto uniche alla nostra birra.
  • STRISSELSPALT: coltivato in Alsazia, varietà famosa come aromatizzante. Prevale l'aroma agrumato e speziato.
  • STYRIAN GOLDING: dalla tradizione slovena, un luppolo di fama mondiale. Il suo aroma leggermente speziato conferisce alla birra un delicato tocco amaro.
  • ZEUS: estremamente ricco di resine amare, è una delle varietà americane maggiormente impiegate.
Le nostre birre non sarebbero le stesse, se i nostri luppoli non fossero stati prima selezionati e poi sapientemente combinati dai nostri Mastri Birrai. In una crescente intensità di luppoli prendono vita le nostre sorprendenti sfumature di gusto.

Scopri qui tutte le nostre birre e i loro luppoli.